Il mio piccolo Sabbath internazionale

di pelinstory -pelin santilli

My  little inner Sabbath

Una mattina mi son svegliato e  il diavolo, con i suoi grossi lombi poderosi,coprendo il mio belare mi disse di preparare del pane…il pane del diavolo…

Una mattina mi son svegliato e dentro una gabbia c’èra l’uccellino a portarmi via e la santissima stregha mi disse di preparare del pane…il pane del diavolo.

E se dovessi malauguratamente morire, vorrei crepare alla moda di Eliogabalo nascondendomi nella merda…ucciso in una latrina…trascinato per le vie…colmo…colmo di post avanguardia di post rivolta…

Ingozzami terra, ingoiami orda operaia sui bastioni di Kronštadt…liberaci dalle esondazioni dell io e delle coop…sempre viva!

Ma venite a cena commensali mie che le rose, il vino, l’incenso,  il pane è pronto…il pane del diavolo.